Il tempo dell'attesa/

Infertilità e PMA

Sempre più di frequente il momento in cui una coppia desidera una gravidanza non coincide con quello in cui questo desiderio si realizza. Oggi la difficoltà di concepimento interessa circa il 15-20% delle coppie in età fertile. Quando si intraprende un percorso di procreazione medicalmente assistita (PMA) il desiderio di diventare genitori è accompagnato da emozioni intense e a volte contrastanti; durante le varie fasi della PMA le aspettative possono essere deluse, possono sorgere dubbi e criticità sia personali che di coppia. La difficoltà ad avere un figlio attiva un forte senso di vuoto, incompletezza e improduttività. In questo momento particolare si vive nell’attesa di una diagnosi o degli esiti della PMA, in una sorta di “vita sospesa” dove gli stati emotivi si alternano, generando vissuti non sempre facili da accettare e condividere. Infine, l’esito dei trattamenti e delle procedure non è sempre scontato e ci si può trovare davanti a un bivio, in cui è difficile scegliere il cammino da intraprendere. Il Centro si propone di supportare la donna e la coppia tramite percorsi di sostegno psicologico all’individuo o alla coppia che vivono un’esperienza legata alla difficoltà di concepimento, infertilità e procreazione assistita permettendo di fermarsi ed ascoltarsi nella complessità dei propri vissuti, affinché ognuno possa condividere ed esplorare liberamente emozioni ambivalenti, ridurre eventuali sensi di colpa e vergogna e trovare un’occasione di incontro e crescita. Il Centro si propone come spazio protetto per accogliere e condividere tutti i vissuti che spesso non trovano posto all’interno di un percorso altamente medicalizzato come quello della PMA.

Se vuoi saperne di più, approfondire i nostri servizi e farci domande per capire come possiamo aiutarti, non aspettare